Prosegue la serie di post che ci rivela gli oscuri finali dei cartoni/anime e quant’altro che popolavano la nostra infanzia ma che, per un motivo o per l’altro, non ci ricordiamo bene; stavolta parlerò di Ken il guerriero. Manga e anime storico, famoso oltre che per la violenza per l’intensità delle tematiche trattate (amore, guerra, odio razziale, schiavitù).

Ma la fine ve la ricordate? Probabilmente no, anche perchè l’anime (che presenta parecchie differenze rispetto al manga) finisce prima rispetto al fumetto, causando non poca confusione. Io, per questo articolo, mi riferirò alla trama del manga.

Ah, prima di iniziare è doverosa una premessa: non parlerò di nessuno dei nemici di Ken, di Rei, di Raoul nè degli altri personaggi che hanno reso grande quest’opera: un po’ perchè in effetti non li conosco così bene e un po’ perchè non mi servono per raccontarvi il finale. Anzi, cercherò di mantenere un tono il più possibile spiritoso (contrariamente alle atmosfere dell’anime) per rendere la cosa leggibile e comprensibile anche a chi non l’ha mai visto. Quindi, se siete lettori del manga, avete a casa tutti i dvd e adorate Kenshiro come un mito saltate pure questo articolo, perchè probabilmente vi incazzereste.

Bene. Ora a leggere dovrebbero essere rimasti solo quelli che, come me, hanno visto kenshiro da bambini su una qualche tv locale, magari una puntata si e due no. Ci piaceva perchè era violento, cupo, eroico e strillava un casino però era un po’ troppo complicato, quindi non è che l’abbiamo guardato troppo attentamente… ma veniamo al dunque.

In un mondo post-apocalisse nucleare, Ken è il legittimo erede della divina scuola di arti marziali di Hokuto: le sue tecniche gli consentono, oltre che di menare come un fabbro, di colpire i punti di pressione della gente per paralizzarla e/o farla esplodere in mille pezzi. Beccatevi la sigla perchè è a dir poco E-PI-CA, e rende alla perfezione l’atmosfera opprimente che si respira nel mondo di kenshiro e che ci viene trasmessa in ogni puntata.

Nonostante questo Ken sarebbe anche un tipo tranquillo, tanto che allo scoppiare di una guerra non si mette a combattere ma prende la sua amata Julia e se ne va per i cacchi propri. Purtroppo però tale Shin della sacra scuola di Nanto si mette in testa di diventare imperatore di quella regione e, tra tutte le donne che ci stanno nel mondo, si fissa proprio con quella di Kenshiro. Per costringerla a seguirlo cattura Ken ed inizia a torturarlo finchè ella non cede alle sue richieste. Non chiedetevi perchè ma la tortura non consisteva nel tagliarli le orecchie, bruciarlo con ferri roventi o simili bensì nel piantargli in petto le dita per formargli la costellazione dell’orsa maggiore con le cicatrici. Mah.

Comunque, a ‘sto punto Ken s’incazza e parte per liberare Julia: mena un sacco di gente però arriva troppo tardi, perchè la sua amata non ha retto alla malvagità di Shin e si è suicidata. Senza quindi più un obiettivo, Ken inizia a vagare più o meno a caso per le terre desolate a menare banditi e tiranni aiutando i deboli: sul suo cammino incontrerà due orfani (Lynn e Bart) che lo accompagneranno quasi sempre e continuerà a far esplodere i cattivoni imparando tecniche sempre più potenti (tra cui la celeberrima trasmigazione attraverso satori).

Shin della scuola di Nanto. Si lo so che sembra gay con quell'acconciatura, ma a quanto pare a lui non importa
Shin della scuola di Nanto. Si lo so che sembra gay con quell’acconciatura, ma a quanto pare a lui non importa

Vabè poi la storia continua più o meno sempre con lo stesso schema, senza troppi colpi di scena (ok Julia non era veramente morta suicidata: alla fine Ken riuscirà a trovarla e a viverci in relativa pace per una decina d’anni, ma tanto all’inizio della seconda serie schiatta lo stesso quindi chissene) quindi passiamo direttamente alla domanda interessante: come finisce?

Ken riuscirà a portare giustizia in questo mondo devastato dalla guerra? Ristabilirà una qualche specie di ordine, governo o simili? Sconfiggerà la povertà?

No.

Senza entrare troppo nel dettaglio, dovete sapere che in punto di morte Julia aveva fatto giurare a Ken di sposare Lynn (che intato era cresciuta, son passati 10 anni) ma lui se n’è sembre sbattuto perchè, in fondo, la amava ancora. (nota: l’anime finisce qui. Ken, dopo aver sconfitto il malvagio Kaio se va per la sua strada affidando Lynn alle cure di Bart, che l’ha sempre amata).

Ken che sfoggia le 7 stelle di Hokuto (ricordatevi che l'anime è dell'84 anche se in Italia è arrivato per la prima volta nell'87: lo stile di disegno va inquadrato in quel periodo)
Ken che sfoggia le 7 stelle di Hokuto (ricordatevi che l’anime è dell’84, anche se in Italia è arrivato per la prima volta nell’87: lo stile di disegno è tipico di quel periodo)

All’inizio della terza serie (che ripeto, esiste solo nel manga) scopriamo che Bart ha lasciato Lynn sull’altare perchè sapeva che lei, in fondo, aveva occhi solo per Ken. Sarebbe già abbastanza triste così se non fosse che, già che c’era, Bart cancella la memoria alla sua quasi sposa con un colpo alle tempie. Non appena Ken lo viene a sapere, l’anima di Julia gli spara un fulmine dall’aldilà (non sto scherzando) che cancella la memoria pure a lui, che decide di prendere questa situazione come un’occasione per ricominciare lasciandosi il passato alle spalle.

Vabè botte da orbi, alla fine Bart schiatta e Ken si allontana nel deserto “per portare libertà dove c’è oppressione”. Lynn, vedendo il suo amico morto, recupera la memoria e decide di non segure Ken per vegliare sulla tomba di Bart; se non fosse che, preparando il corpo per la sepoltura, si accorgono che Bart è ancora vivo! Ken gli aveva fatto un colpo della divina scuola di Hokuto che gli ha bloccato l’emorragia, salvandogli la pellaccia e consentendogli di ricominciare una nuova vita con Lynn. Lo spirito di Julia approva (o si rassegna?) e il manga/anime finisce con Kenshiro che lancia il colpo del tu sei già morto ad un predone che minacciava un vecchio ed un bambino, fecendoci capire che il nostro eroe continuerà a combattere la sua battaglia.

Fine.

Ok, in realtà ci sarebbero anche 3 anime movie che proseguono la storia, ma pur essendo belli (per i fan di Kenshiro) non è che aggiungano granchè alla trama. Se vi interessa guardate la pagina Wiki di Kenshiro, che contiene anche la trama spiegata ammodo (non come ho fatto io, che ho saltato a piè pari metà della prima e la seconda serie).

Vi lascio con un’immagine della tecnica dei 100 Pugni Distruttivi di Hokuto. Alla prossima!

Atatatatatatata uatàà!
Atatatatatatata uatàà!
Le oscure trame: Ken il guerriero
Tag:                     
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: