Spero che tutti abbiate letto il n.2 di Orfani, di Recchioni/Mammuccari.

Se non l’avete fatto, smettete di leggere questo articolo: io personalmente, nonostante il primo volume mi fosse piaciuto, avevo deciso di lasciarlo perdere (essenzialmente per il prezzo a mio parere troppo alto).

orfani-2-bonelli-cover

Però è disegnato e colorato dannatamente bene (e il secondo volume non è da meno), quindi ho deciso comunque di continuare: devo dire che sono contento di averlo fatto, perché questo secondo volume si dedica più alla caratterizzazione di alcuni dei protagonisti.

Ma non voglio scrivere una recensione, bensì ragionare un po’ su quello che abbiamo appreso sul mondo di Orfani. Perché, secondo me (e non solo), c’è qualcosa che non quadra

Ripeto, se non avete ancora letto fermatevi qui. Oh, io l’allerta spoiler ve l’ho data poi fate come vi pare.

Cerchiamo un po’ di fare il punto su cosa sappiamo: in un futuro imprecisato (ma non troppo lontano) una razza aliena misteriosa e sconosciuta, la prima con cui l’umanità entra in contatto, senza neanche presentarsi attacca la Terra con un megalaserone strerminando più di un sesto della popolazione.

Poi non si fa più vedere né sentire per almeno una decina d’anni (non ricordo riferimenti temporali precisi, ma dall’età dei protagonisti mi sono fatto quest’idea), finchè l’umanità decide di passare al contrattacco.

Cosa? Perché mai una razza aliena avrebbe dovuto attaccare così, senza scopo, per poi non fare niente per impedire vendette o simili? Qualcosa non quadra.

E perché gli umani avrebbero attaccato il pianeta alieno senza avere la minima idea di cosa avrebbero incontrato sulla superficie? Neanche sanno se questi esseri vivono in città, caverne, navi, se hanno armi, se picchiano a cazzotti, quanti sono, se sono forti o deboli… chi mai lancerebbe un attacco così alla cieca? Sopratutto se hai avuto anni per addestrare i tuoi soldati? Addestrarli a cosa, poi?

Inizialmente leggendo il primo numero (complici anche le divise dei soldati) ho pensato che il primo attacco fosse una grossa citazione a Starship Troopers, dato che la scena, anche come regia, è molto simile. Ma il “mistero” che avvolge questi misteriosi alieni (che se non erro non hanno neanche un nome) continua anche nel numero 2, e sembra destinato a diventare uno dei nodi centrali della storia.

Qual è la mia opinione?

Che dietro l’attacco ci sia qualcosa di più, qualcosa che i nostri Orfani non sanno ma che la dottoressa-occhio-pèo (non mi ricordo il nome, perdonatemi) sa molto bene.

Discutendo su qualche forum con altri fan, molti (tra cui anch’io) sono arrivati addirittura ad ipotizzare che l’attacco in realtà abbia origini del tutto umane, e che gli alieni fossero solo un pretesto per giustificare la raccolta e l’addestramento degli Orfani.

Oppure questi alieni potrebbero essere stati in qualche modo provocati, e il loro laserone potrebbe essere stato una sorte di rappresaglia. Spiegherebbe il perché poi non è seguita un’invasione del pianeta o la sua totale distruzione.

Anche perché il “reclutamento” degli Orfani, a mio parere, è stato fin troppo rapido; questi ragazzini hanno a malapena avuto il tempo di piangere e capire che i loro genitori erano morti, che già una non ben definita organizzazione governativa (almeno credo sia governativa, anche se ha autorità in tutti gli stati del mondo, quindi forse è qualcosa di più grande) è pronta a raccoglierli e addestrarli. Troppo, troppo veloce.

Troppo ben organizzato, se davvero l’attacco è stato “totalmente inaspettato” come hanno voluto farci credere.

In conclusione? Non lo so (ovviamente): le risposte arriveranno sicuramente – magari non nei prossimi numeri, ma di certo arriveranno.

Perché DEVE esserci per forza qualcosa dietro. Se così non fosse, questo sarebbe solo un enorme buco di sceneggiatura, e mi rifiuto di crederci.

Orfani #2 – qualcosa non quadra

Un pensiero su “Orfani #2 – qualcosa non quadra

  • 28 Novembre 2013 alle 16:25
    Permalink

    A me il numero 2 è piaciuto molto. Soprattutto per ,come dici tu, disegni e colori bellissimi.
    Se conosco un pò Recchioni, e anche da quello che ho letto sul suo blog, di sicuro tutto verrà spiegato.
    Io ho deciso di dagli fiducia e continuare la serie.
    Secondo me 4.50 euro per un prodotto del genere non sono affatto troppe, però ognuno ha la sua idea 🙂
    ciao!

    Rispondi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: