I fan sanno che l’Expanded Universe di Star Wars è immenso e contiene una varietà enorme di storie: tra romanzi, fumetti, videogiochi e più recentemente serie TV la galassia di Star Wars si è ingrandita molto oltre i confini dei 6 film canonici.

In realtà il “canon” (termine tecnico che indica la storia “ufficiale”) di Star Wars è sempre stato gestito abbastanza bene: le opere dell’expanded universe di solito si concentrano su personaggi minori (quando non totalmente nuovi), ma in una saga più che trentennale a cui hanno lavorato decine e decine di autori in periodi diversi qualche incongruenza è inevitabile.

Le prime incongruenze sono iniziate ad emergere con l’arrivo dei prequel (episodio I, II e III) e riguardano in particolare la storia di Boba Fett: fu scritto almeno un romanzo in cui si narrava il suo passato (credo a metà anni ’80), ma all’epoca nessuno poteva immaginare che poi Lucas avrebbe deciso di renderlo un clone – neanche Lucas stesso.

Queste storie quindi sono state rese obsolete (e quindi fuori dal canon) dai nuovi film, e adesso che sta per uscire una terza trilogia (a fine 2015 avremo l’episodio VII) viene naturale chiedersi… che fine faranno tutti i romanzi, i fumetti ed i videogiochi che parlano di quel periodo?

Saranno ripresi, clamorosamente smentiti o che? Il problema non è da poco perchè se non ci sono problemi per quelli che parlano dell’era Legacy (150 anni dopo i film) o dell’era Old Republic (5000 anni prima), sulle epoche Nuova Repubblica e Nuovo Ordine Jedi sono stati versati fiumi di inchiostro (e di bit). Anche i fan più accaniti ultrafanatici del purismo (quelli di “che schifo la nuova trilogia, per me non è SW”) sono stati costretti ad ammettere che questa parte dell’expanded universe contiene delle storie veramente epiche (mi viene in mente l’invasione degli Yuuzhan Vong, la spoiler morte di Chewbacca…).

Capite quindi che la questione sta particolarmente a cuore ai fan (e a me) perchè questi romanzi (in particolare la trilogia di Thrawn) sono veramente belli, e hanno introdotto nuovi personaggi di un certo spessore che sono molto amati dal pubblico e che ora rischiano di venire riscritti, modificati o, peggio, ignorati dai nuovi film… ad esempio, mettiamo caso che nella nuova trilogia il grand’ammiraglio Thrawn o Mara Jade Skywalker non venissero citati: cosa dovremmo pensare delle loro storie? Esistono? Non esistono? Esistono in un universo parallelo?

Proprio per questo la Disney ha pensato di mettere ordine nell’expanded universe, stabilendo cos’è canon (e quindi parte dell’universo ufficiale, che non può essere smentito da opere future) e cosa no. Il gravoso compito verrà affidato a Leland Chee (il responsabile per la LucasFilm del database di Star Wars che quindi ha mantenuto il vecchio incarico) e Pablo Hidalgo.Qualche giorno fa, su Twitter, Chee ha dichiarato che questa operazione era ormai necessaria.

Inutile nascondere che le reazioni dei fan sono molteplici. Personalmente sono felice che finalmente venga portato ordine in questo magnifico universo ma, devo ammetterlo, ho un po’ di paura. E se escludessero dal canon alcune delle mie storie o dei miei personaggi preferiti? Cosa sarebbe il nuovo ordine Jedi senza Kyle Katarn? Senza Jacen e Jaina Solo? Senza altre cose spoiler che ora non voglio scrivere (tipo la rinascita dell’imperatore)? Sarebbe lo stesso Star Wars?

Anche Timothy Zahn (autore dei romanzi più famosi dell’expanded universe) ha espresso la sua preoccupazione… ad un fan che gli ha chiesto se fosse stato invitato a partecipare a questa operazione ha risposto che non conosce abbastanza a fondo la vastità di opere che compongono l’expanded universe ma che si sente ottimista, dato che la cosa è stata affidata a degli esperti. E che anche lui spera che almeno Thrawn e Mara Jade sopravvivano alla revisione…

 
Nota: in questo articolo ho citato moltissimi personaggi che immagino saranno sconosciuti ai più. Avrei potuto mettere dei link che spiegano chi sono ma ho preferito non farlo perché… fanno parte di storie bellissime, non voglio rovinarvi la sorpresa! Leggetele, recuperatele, giocatele!
Ma se proprio non riuscite a resistere, vi consiglio di fare qualche ricerca sul databank di  SWX.it o, se masticate l’inglese, su Wookiepedia. Contengono tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere su Star Wars.
Disney porterà ordine nel Canon di Star Wars
Tag:                                     

3 pensieri su “Disney porterà ordine nel Canon di Star Wars

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: