Cresciuti a pane e film fantascientifici abbiamo atteso questo momento per tutta la vita: la moto volante è realtà.
La notizia circola ufficialmente dal 2012, quando la Aeroflex, società tecnologica californiana, ha sviluppato con successo il primo prototipo di moto volante.

È dal 1983 che sognavi di farlo, adesso puoi.

Pubblichiamo solo oggi la notizia perché quando uscì la notizia nel 2012 non credevamo sarebbe stata portata avanti. Molti progetti assurdi vengono al mondo ogni giorno e spesso pur essendo validi vengono salutati con indifferenza o con un breve sorriso di circostanza.
Ad Aeroflex però non sentono discorsi: i Nerd di tutto il mondo devono volare, quindi voleranno.
Il prototipo è stato perciò perfezionato e già oggi è arrivato ad un livello di potenza e guidabilità più che accettabile.

Alla Aeroflex assicurano che non è necessario aver terminato l’addestramento Jedi per guidarla.

Come si Intuisce abbastanza dalla foto la moto è composta da un abitacolo posizionato centralmente e due grosse ventole, anteriore e posteriore, che permettono la fluttuazione. Sotto al sedile c’è il motore dotato di computer di bordo che aiuta la stabilità del veicolo.
Tutto è meccanico: il sistema memorizza le discrepanze tra il motociclo ed il suo conducente su tre assi e attiva i controlli aerodinamici necessari per correggerli, ciò permette di regolare la posizione del motore rispetto al pilota. «I movimenti del bilanciamento del pilota sono istintivi e permanenti, questa macchina è controllata senza alcuno sforzo», ha dichiarato Mark De Roche, ingegnere aerospaziale e fondatore di Aeroflex, «Queste moto sono meno efficaci e veloci di un elicottero, che si avvale del diametro molto più grande del suo rotore, ma hanno vantaggi unici: possono volare tra gli alberi, radenti ai muri o passare sotto i ponti».
Al giorno d’oggi, attraverso le migliorie apportate, il veicolo ha raggiunto una velocità massima di 73 Km/h e un’autonomia di un’ora e quindici minuti circa.
Non è esattamente la moto con cui partire per la settimana bianca, ma rappresenta un’idea originale per presentarsi con stile ad un aperitivo.

Ferrari? Puah. Io mi sposto in moto volante.

La ditta ha confermato la vendita al pubblico per il 2017. Il prezzo non è proprio da Nerd: 85.000 dollari.
Ma forse vendendo qualche collezione di fumetti in qua e in là

Magari proprio questo
+++ BREAKING NEWS – Aperitivo in moto volante: adesso si può. +++

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: