Eccoci qua, in leggero ritardo, a parlare dell’ultimo numero di Spidey!

In America è uscito l’8 ottobre, da noi probabilmente lo leggeremo fra un anno e mezzo, in ogni caso non ci perderemo molto perché ancora il nostro Dan Slott di fiducia ci sta preparando al megaevento di Spider-verse!

Oh sì, quanto benessere in questa tavola di Dell’Otto

Il numero è diviso in due parti totalmente indipendenti l’una dall’altra: la prima, inutile e noiosa, è il contentino per chi vuole sempre vedere un po’ di azione nei fumetti del ragno e non si accontenterebbe di un numero solo chiacchere e storia, infatti Peter si ritrova a dare la caccia insieme alla nuova Ms. Marvel ad un’altra Miss MArvel dalla pelle blu e con il costume vecchio; nella seconda parte invece scopriamo Spiderman-UK che esamina il multiverso seduto su una specie di trono, scoprendo che – come avevo già ipotizzato nel numero 4, e non sapete quanto mi sento figo per questo – tutti i Morlun del multiverso, o perlomeno la famiglia di Morlun, sta uccidendo uno a uno i supereroi aracnoidi di tutte le terre Marvel per succhiarne l’energia vitale.
Fine del numero.

Il numero è sicuramente classificabile come riempitivo e l’unica vera utilità la trova nel lancio di Spider-man UK, il quale sembrerebbe avere un ruolo chiave dal momento che può scorgere il multiverso.
Il terreno per l’imminente saga è stato preparato non su questa testata ma un po’ in giro ho scoperto, e quindi se ci si vuole trovare pronti al meglio per la prossima fatica slottiana dobbiamo recuperare i seguenti albi dall’eloquente titolo: Edge of Spider-verse #1-5. In più è una buona idea munirsi anche dei seguenti numeri: Spider-Man 2099 #5; Superior Spider-man #32-33. Con questi albi sapremo tutto il sapibile sul mega evento imminente.
Non è che sia felicissimo della scelta: si tratta soprattutto di una trovata di marketing atta a vendere copie extra ai lettori più accaniti; sono almeno altri 20€ di spesa che non so come verranno gestiti in Italia da Panini, ma chi vivrà vedrà e male che vada esiste KickassTorrent.

Prepariamoci al meglio, perché al di là della brutta scelta editoriale di affidare il prologo a una testata ex-novo sento nell’aria un buon profumo di belle storie. Abbiate ancora un poco di pazienza: sono sicuro che dal numero nove in poi si ballerà!

Ecco a voi il pigiamino a ragnatele britannico!

Ah, dimenticavo: questo numero è disegnato dal nostro compatriota Cammo, questa sì che è una bella notizia!

Amazing Spider-man #7: i progetti migliori richiedono tempo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: