“Per essere al comando di questa stazione bisogna essere persone completamente folli!” (Jeffrey Sinclair comandante di Babylon 5)

 

b5lt
La stazione Babylon 5 dove si susseguono i principali eventi della saga

Come avrete già capito da altri miei articoli passati sono un grande fan di Star Trek. Alcune persone che mi conoscono da vicino mi definiscono un vero e proprio Trekkiano. E come tale non avrei mai creduto che sarebbe mai esistita un’altra saga fantascientifica che potesse anche lontanamente somigliare al mio amatissimo Star Trek figuriamoci essere migliore.

… Ebbene mi sbagliavo.

Ho sentito parlare di Babylon 5 per la prima volta quando cercando su wikipedia “Babylon AD” ho cliccato il risultato sbagliato “Babylon 5”. Mi sembrava dalla descrizione una serie molto interessante ma all’inizio ovviamente ero molto scettico. Alla fine decisi di vedere l’episodio pilota sapendo che non avrei mai potuto giudicare una serie di fantascienza senza vedere almeno un episodio così mi dissi “guardando Star Trek ho imparato ad essere un esploratore, ebbene esploriamo dunque”. Ma l’episodio pilota di Babylon 5 è bastato a conquistarmi e presto mi sono divorato l’intera prima stagione rendendomi conto che quello che avevo sullo schermo era un autentico capolavoro. Migliore di Star Trek? Ebbene Si. Per quanto possa sembrare incredibile detto da un Trekkiano la risposta è Si. Migliore di Star Trek. Tuttavia questo non fa certamente scendere affatto Star Trek dal piedistallo dei grandi titoli di fantascienza piuttosto gli affianca un degno compagno.

immagine 1
La “CupolaUno” capitale delle colonie marziane.

Cercherò in questo articolo di elencarvi le mie motivazioni sperando solo che gli altri Trekkiani abbiano pietà di me e non mi scomunico.

A differenza di molte altre serie di fantascienza ciò che rende così appetibile Babylon 5 è il suo realismo. Certo vi sono le civiltà aliene che tuttavia sono spiegate molto nel dettaglio a rendendole il più possibile plausibili ed affascianti. Soprattutto la caratteristica più importante degli alieni di Babylon 5 è il fatto che non vi sia una distinzione netta in razze “buone” ed altre “cattive” tutte le civiltà inclusa quella umana si comportano in modo ambivalente a seconda delle occasioni ed ogni civiltà ha al suo interno innumerevoli divisioni e sotto fazioni, tutto questo questo rende a mio avviso la serie molto più realistica. Ma il realismo dal punto di vista fantascientifico non finisce qui. La gravità è generata tramite sezioni rotanti dei veicoli spaziali o delle stazioni e le astronavi più piccole non hanno affatto gravità rendendo i veicoli spaziali in tutto e per tutto molto simili a quelli realisticamente concepiti dalla NASA per il prossimo futuro. Dimenticatevi scudi di energia e teletrasporto (sono tecnologie riservate sono alle razze più progredite chiamate “Antichi”). In Babylon 5 tutto deve avere un minimo di fondamento scientifico e tutto deve essere spiegato e mostrato.

Un altro fatto interessante riguarda Marte il pianeta che da solo è il simbolo stesso della fantascienza, si suppone abitato nel futuro da milioni di umani è quasi del tutto ignorato in Star Trek ma assume in Babylon 5 un ruolo importante almeno quanto la Terra (ed in alcuni episodi persino più importante).

immagine 2

In Babylon 5 l’essenza del viaggio interstellare è costituita dall’iperspazio ovvero una quarta dimensione dello spazio (per molti versi un vero e proprio universo a se stante) composto di pura energia. Una certa distanza percorsa nell’iperspazio corrisponde ad una distanza estremamente maggiore nello spazio normale, pertanto le astronavi entrano ed escono dall’iperspazio a piacimento per percorrere varie distanze alcune in grado di aprire varchi per conto proprio altre invece necessitano di un portale che collega iperspazio a spazio normale sia in entrata che in uscita. L’iperspazio immaginato in Babylon 5 è un luogo ostile composto da un denso gas di colore rosso dove si sviluppano violente tempeste elettromagnetiche.

Ma veniamo alla trama iniziale della saga :

Ventitreesimo secolo. L’umanità unita sotto l’Alleanza Terrestre ha gradualmente colonizzato il Sistema Solare ed altri mondi su altre stelle prendendo contatto con numerose specie aliene. Nel 2248 un incidente diplomatico con una nuova razza scoperta da poco i Mimbari scatenò la furia di questi contro l’umanità portando ad una guerra terribile che quasi distruggerà l’intero genere umano. I Mimbari erano ad un passo dal conquistare la Terra tuttavia si arresero sebbene avessero praticamente in pungo la vittoria finale. Per decenni nessuno saprà mai perché i Mimbari abbiamo deciso di sospendere in questo modo le ostilità. In ogni caso da questa guerra nacque la consapevolezza in tutte le razze dello spazio conosciuto che era necessario instaurare un cooperazione maggiore per prevenire futuri conflitti. Ciò ha portò al “Progetto Babylon” una gigantesca stazione spaziale in territorio neutrale dove tutte le civiltà avrebbero mandato un emissario per prendere decisioni comuni risolvendo le divergenze con la diplomazia ma manche per promuovere il commercio interstellare. Le prime tre stazioni Babylon furono distrutte prima ancora di essere completate a causa di vari incidenti mentre la quarta stazione scomparve misteriosamente poco dopo essere stata completata. La quinta stazione fu infine un successo. La trama della saga inizia nel 2258 a dieci anni dalla fine della guerra quando l’ambasciatore di una razza estremamente misteriosa e riservata i Vorlon giunge su Babylon 5. Il suo arrivo innescherà una serie di eventi che porterà lentamente ad una nuova era per l’umanità e l’intero universo conosciuto.

immagine 4
L’astronave Excalibur dove avvengono gli eventi della stagione Spinn-Off Crusade.

 

Non intendo rivelarvi altro della trama che spero sarete curiosi di scoprire da soli. La storia è molto facile da seguire anche perché nei titoli iniziali di ogni stagione è specificato l’anno in cui è ambientata ogni serie dal 2258 al 2262 con i film che si collocano fra la terza e la quinta serie. L’ultima sesta serie di Babylon 5 Crusade è uno spin-off i cui eventi si svolgono nel 2266 che non riguarda più la stazione Babylon 5 ma l’astronave d’esplorazione “Excalibur”.

I personaggi della serie sono quasi tutti dotati di grande carisma e diversità ed alcuni cambieranno notevolmente da una stagione ad un’altra. Il comandante della stazione Jeffrey Sinclair. Nato su Marte Sinclair è un reduce della guerra contro i Mimbari. E’ stato scelto personalmente dai Mimbari per guidare la stazione anche se i motivi di questa scelta restano ignoti. Sinclair è un ufficiale estremamente ligio al dovere ma anche molto versatile quando necessario.

immagine 6
In basso seduto dalla scrivania il comandante Jeffrey Sinclair, dietro di lui da sinistra Michael Garibaldi(Capo Della Sicurezza), Susan Ivanova(Comandante In Seconda), Talia Winters(Corpo Psi), Stephen Franklin(Ufficiale Medico). In alto da sinistra gli ambasciatori alieni Londo Mollari (Centauri), Delenn (Mimbari) e G’Kar (Narn).

 

Fra gli umani i più interessanti spiccano certamente Michael Garibaldi il capo della sicurezza e Susan Ivanova il comandante in seconda. Garibaldi ed Ivanova spesso sono la spina dorsale dell’intera stazione. Michael Garibaldi è nato a Boston ma discende da una famiglia italo americana dalla quale ha ereditato l’amore per il cibo italiano che si fa spedire sulla stazione direttamente dalla Terra (in particolare Garibaldi non può fare a meno della Fonduta piatto tipico del Nord Italia). L’altro grande amore di Garibaldi sono l’alcool (vizio del quale cerca da anni di sbarazzarsi) ed i cartoni animati del ventesimo secolo. Susan Ivanova è invece una bella donna russa caratterizzata da uno spiccato senso dell’umorismo, cresciuta in un ambiente fortemente religioso (i suoi genitori erano di fede ebraica) si rivolge spesso a dio sia in privato che in pubblico in maniera scherzosa. Ivanova sembra trovarsi perfettamente a suo agio nel caos della stazione. Vi è poi un vecchio amico di tutti i fan di Star Trek l’attore Walter Koenig già reso celebre per il ruolo di Pavel Chekov ufficiale dell’Enterprise ed amico del capitano Kirk. In Babylon 5 Koenig interpreta un personaggio completamente diverso, Alfred Bester uno degli antagonisti principali della serie. Alfred Bester è un poliziotto di alto rango del temibile Corpo Psi una società che ha l’obbligo per legge di unire sotto a se tutti gli umani che mostrano poteri telepatici e di addestrarli per non nuocere alla società (in realtà i fini del Corpo Psy sono ben più sinistri). Sono due le cose che rendono così pericoloso Alfred Bester la prima è il fatto di essere uno dei più potenti telepati dell’intero Psi Corp ciò gli conferisce poteri quali il controllo della mente e la lettura del pensiero, la seconda è il fatto di non possedere alcuna emozione umana che considera una debolezza ciò lo rende in grado di compiere atrocità indescrivibili con una fredda disumana razionalità. A causa di Alfred Bester lo Psi Corp e la maggior parte dei telepati saranno sempre una spina nel fianco per la stazione Babylon 5 e per l’intera Alleanza Terrestre.

immagine 7
I Vorlon la misteriosa civiltà aliena che fa la sua comparsa all’inizio della prima stagione. Nessuno ha mai visto un Vorlon senza la sua tuta protettiva.

Fra gli alieni più importanti vi sono l’ambasciatore dei Centauri Londo Mollari e l’ambasciatore dei Nard G’Kar. All’interno della stazione Londo Mollari e G’Kar saranno in guerra continua per varie stagioni così come del resto lo saranno anche le loro rispettive specie. I Centauri sono stati la prima civiltà aliena con cui è venuta in contatto l’umanità. Sono una civiltà estremamente decadente caratterizzata dal lusso sfrenato e dalle classi nobili. I Centauri hanno sottomesso i Narn per secoli considerandoli come esseri inferiori sino al giorno in cui i Narn si sono ribellati al dominio dei Centauri conquistando la loro indipendenza. I Centauri non si sono mai ripresi completamente da quest’ultima guerra ed i rapporti fra le due civiltà sono sempre rimasti molto tesi. L’ambasciatrice Delenn dei Mimbari è invece una giovane donna estremamente cortese e prudente. I Mimbari sono una civiltà divisa in tre grandi caste. La Casta Dei Religiosi(di cui fa parte Delenn), la Casta Dei Guerrieri e la Casta Dei Lavoratori. Umani, Centauri, Narn e Mimbari sono dette nazioni “maggiori” per via della loro notevole potenza militare ed economica e per il fatto di aver finanziato direttamente la costruzione di Babylon 5. Vi sono altri due grandi gruppi di specie aliene. La Lega Dei Mondi Non Allineati raggruppa sotto di se tutte le civiltà aliene che si sono unite al progetto Babylon 5, queste nazioni sono dette “minori”. Gli Antichi come suggerisce il nome sono un gruppo di civiltà aliene che hanno esplorato lo spazio millenni fa. I più importanti di questo gruppo sono i Vrolon di cui si sa pochissimo persino dell’anatomia dato che rimangono sempre inglobati all’interno di una speciale tuta. I Vorlon sono gli unici fra gli Antichi che hanno un ambasciatore su Babylon 5.

 

immagine 8immagine 9

 

 

A sinistra Walter Koenig nel ruolo dell’ufficiale Pavel Chekov di Star Trek . A destra Walter Koenig nel ruolo del poliziotto PsiCorp Alfred Bester di Babylon 5. Raramente nella storia del cinema un medesimo attore ha interpretato due ruoli così diversi (praticamente l’uno l’esatto opposto dell’altro).

Babylon 5
Tag:     
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: