ATTENZIONE: In questo articolo si fanno SPOILER sulle puntate 1×09 di Flash e 3×09 di Arrow, i due mid-season finale. Se non avete ancora visto i suddetti episodi, non proseguite nella lettura. O, se lo fate, non venite poi a rompere le p***e a me dicendo “Ma questo è spoiler!!11!1!1”.
Io vi ho avvertiti.

Allora, messi da parte gli avvertimenti, partiamo da un discorso più generale per poi andare dritto ai commenti sui due episodi e a tirar fuori teorie più o meno strampalate.

Perché di cose da dire ce n’è, e anche a fiumi.

Arrow

Questa stagione per la CW è stata, a mio parere, strana. The Flash è stato, ovviamente, il cavallo di battaglia: iniziato bene  è riuscito a superare tutte le aspettative che chiunque nerd avesse sul prodotto (ed il leaked pilot uscito quest’estate ha fatto benissimo il proprio lavoro, cioè riavvivare l’attenzione sul progetto e mostrare che il canale stava lavorando bene). Gli effetti speciali vengono usati, a mio parere, bene, e la CW ha capito che se si vuole guadagnare bisogna investire sul prodotto (anche se gioca facile, visto che le due stagioni di Arrow precedenti han fatto incassare un casino a costo praticamente zero); ma di non soli effetti speciali vive l’uomo: la forza della serie tv sta anche in una trama che, se di base è abbastanza semplice grazie al mostro metaumano della settimana, ha sullo sfondo un progetto molto più articolato e, se le cose vanno come penso io, incasinato di quanto si possa credere,

Per quanto riguarda Arrow, invece, le cose son partite molto più a rilento. Ha sofferto, per i primi episodi, di un “complesso d’inferiorità” rispetto ad una seconda stagione da urlo. Certo, il colpo di scena alla fine del primo episodio è stato sconvolgente, ma gli episodi successivi sono stati un po’ su toni bassi (complice anche un flashback che a me sta dicendo poco o nulla), smuovendo di poco le cose e facendo solo promesse di “vedrai come sarà figa questa cosa quando arriverà”, ma senza che arrivi mai.
Fino alla 3×09.

Oliver Queen viene trafitto da Ra’s al Ghul e gettato giù da una montagna.
Questo è, di fatto, il VERO colpo di scena (fino ad ora) di questa terza stagione. Perché tanto, che Sarah prima o poi ci tirasse le cuoia e che Laurel prendesse il manto di Canary, si sapeva un po’ tutti. Che Ray Palmer è Atom, lo sappiamo un po’ tutti. Che il protagonista di una serie tv schiatti a meno di metà stagione in modo, tra l’altro, così impietoso (vabbè, è Ra’s al Ghul, la Testa del Demone… fa il cappotto a Batman, quindi ci sta), uno se lo aspetta un po’ di meno. Perché dopo una scena del genere, gli sceneggiatori perderebbero la faccia facendolo sopravvivere ad un colpo al petto e ad un VOLO DA UNA MONTAGNA.
Ora, le opzioni sono:
1) Oliver muore e resta morto. La più intrigante ma, a mio avviso, la meno percorribile. La più intrigante perché sono un grande fan di Arsenal, e vederlo prendere il cappuccio e mantenere l’ordine a Starling sulle orme di Ollie sarebbe una vera goduria. In più, dopo la rivelazione che ad uccidere Sarah è stata Thea sotto l’influsso di Malcom, la storia che si può creare facendo forza sui sentimenti tra i due è davvero interessante. Tuttavia l’attore che interpreta Roy non mi sembra ancora pronto per prendersi lo show interamente sulle spalle, e incentrare tutta la stagione su Diggle e Felicity come protagonisti nun se pò fa…2) Oliver muore ma NON resta morto, o come la chiamo io, l’opzione “pozza di Lazzaro, per servirvi”. In più di un’occasione gli sceneggiatori dello show, da quando si era sparsa la voce che Ra’s sarebbe stato presente in questa stagione, hanno confermato la non esistenza, in questo universo, delle fosse di Lazzaro (per i non conoscitori del mondo DC, le fosse in cui Ra’s al Ghul si immerge e che lo fanno ringiovanire, permettendogli di essere praticamente immortale): tuttavia dopo il mid season finale, in tanti hanno optato per questa ipotesi… non tanto per la morte di Oliver, quanto per la frase pronunciata dal Demone “sono 67 anni che nessuno mi sfida”. Ora, ok tutto, ma non mi sembra un ottantenne…. Fatto sta comunque, che raramente le fosse di Lazzaro sono state usate per resuscitare qualcuno (nei fumetti Jason Todd resuscita per un altro motivo), quindi se vogliamo fare i nerd puristi questa opzione è un po’ tirata per i capelli.
Dubbi su dubbi che possono essere risolti solo aspettando il 21 gennaio….

THE FLASH

Come ho detto prima, oltre al metaumano della settimana, tutta la serie sta ruotando intorno all’enigmatico Dr. Wells e ai suoi due minuti di gloria alla fine di ogni puntata. È chiaro che non la sta raccontando giusta, e quella ci è stata data alla fine di questa nona puntata può sembrare una spiegazione (è lui l’uomo nella tuta gialla) ma in realtà lascia più dubbi che altro: come faceva allora ad essere in due posti nello stesso momento? Perché ce l’ha così tanto con Barry? L’incidente è stato davvero un incidente o era qualcosa di intenzionale?
Secondo me una soluzione può venirci dal giornale datato 2025 (più o meno) che compare più volte durante la serie, ma se davvero mettono in scena una storia basata sui paradossi temporali (e il discorso fatto da Cisco a fine puntata mi sa che va proprio verso questa direzione… per altre info, leggetevi Flashpoint) devono stare MOLTO attenti: il rischio cagata è molto alto. Inoltre, un piccolo appunto negativo è stato tirare fuori Firestorm così dal nulla: avrei preferito avessero costruito meglio la cosa, magari con puntate incentrare su di lui… così la cosaè stata un po’ “offuscata” dal Reverse Flash e non è risaltata poi così tanto.

Detto questo, chiudo dicendo che io MAI e poi MAI posso prendere sul serio un attore che ho amato in questa veste:

Il mitico fratello di JD in Scrubs.
Due parole su Arrow e The Flash
Tag:                             

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: