Anche se il titolo di questa pseudo recensione/tributo può risultare ironico per la maggior parte di voi, nerdanti lettori, questa è la pura e triste verità. Infatti, in un era videoludica dominata da FPS tutti uguali e giochi banalotti, bloodborne scende dal celo, col suo manto di pura oscurità, per purificare le nostre consol e farci tornare all’ hardcore gaming che tanto bramavamo.

eurogamer-yhm96d

Il gioco, in stile gotico ( il che rende tutto più figo), è ambientato in un’epoca approssimativamente vittoriana, in un’antica città dimenticata chiamata Yharnam, nella quale viene prodotta una sostanza in grado di curare molte malattie, bramata da svariati pellegrini, tra cui il “Cacciatore“, protagonista della vicenda, che giunge sul luogo per trovare la cura da una strana malattia. Scopre però che Yharnam è essa stessa infestata dalla terribile epidemia, ed è infestata da creature demoniache, bestie e i suoi abitanti, che colpiti dal morbo sono diventati violenti e privi di senno. Al Cacciatore spetta dunque sopravvivere ai pericoli generati dall’epidemia e scoprirne le origini. Questa è pressapoco la trama del gioco, anche se in realtà è molto più vasta e colma di segreti.

images

Oltre alla varietà di nemici e boss, dal design terrificante, il mondo sarà abitato anche da loschi figuri che interagiranno con il protagonista, dando vita a vere e proprie quest segrete.

images (1)

Per quanto riguarda Il gameplay, bhe rimane molto simile a quello dei souls ma più improntato sull’attacco e sulla destrezza, se così la possiamo definire, infatti, non vi saranno armature complete o scudi e l’unico modo che il nostro “Cacciatore” avrà per proteggersi sarà quello di schivare i colpi ed utilizzare le varie armi da fuoco introdotte proprio in questo capitolo (pistoloni a multicanne, lance-fucili e udite udite un cannone!!!).

Bloodborne-Multi

Quindi senza aggiungere altro, consiglio l’acquisto di questo gioco? Assolutamente si, anzi, se non avete una ps4 correte a comprarla, perchè questo unico titolo ne giustifica assolutamente l’acquisto.

Invece a tutti quelli che lo possiedono già, auguro un incubo senza fine e un mare di prede da dissanguare.

 

Bloodborne: L’oscurità portatrice di speranza
Tag:         

Un pensiero su “Bloodborne: L’oscurità portatrice di speranza

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: