New York, la città simbolo di tutti gli Stati Uniti.

Ciò che ha sempre reso unica New York City e l’isola di Manhattan sono i suoi grattacieli vecchi e nuovi. Simbolo di progresso e di modernità. La città dal fascino intramontabile. Chi non ha mai sognato di fare un viaggio a New York? E se invece vi dessero la possibilità di costruire New York?

Questa infatti è la premessa di New York 1901 un gioco misto fra uno strategico ed un puzzle game. Ambientato all’inizio di quel periodo di intense costruzioni che avrebbero portato nei cinquant’anni successivi all’assetto attuale dello skyline
di New York.

Il giocatore veste i panni di un impresario di costruzioni il quale ha un compito molto semplice: edificare il centro di Manhattan costruendo imponenti palazzi in tutti i quartieri attorno a Wall Street, più in fretta e più in alto di quanto non facciano gli avversari.
Per compiere questa missione tuttavia non è necessario accumulare denaro da spendere. Il gioco infatti non prevede un sistema economico: lunica cosa che conta in New York 1901 è rivendicare i terreni più importanti e costruire il più in fretta possibile.

Ogni turno saranno infatti resi disponibili in modo casuale dei lotti al mercato del gioco che potranno essere rivendicati a turno dai vari giocatori. Subito dopo si potrà iniziare a costruire. Scegliere il lotto giusto è fondamentale perché sebbene gli edifici iniziali costruibili saranno piuttosto piccoli, andando avanti con la partita si renderanno disponibili costruzioni molto più grandi che richiederanno lotti posizionati nel modo giusto.
Serve pertanto da parte del giocatore anche anche uno sguardo al futuro assetto della città. Per questa ragione si potrà anche rivendicare un lotto senza costruirvi niente sopra ma collocandovi invece un ingegnere della compagnia il quale rivendicherà il lotto per future costruzioni. Quando i giocatori riverniciano un lotto di terreno libero questo sarà di loro proprietà per sempre. Pertanto è fondamentale saper scegliere in fretta e con giudizio, magari rivendicando per primi un terreno che rovini i piani di costruzione dell’avversario.
Per costruire o acquistare lotti più in fretta vi sono anche alcune carte speciali disponibili per ogni giocatore ed utilizzabili una sola volta; queste possono cambiare radicalmente l’assetto del gioco se si sapranno utilizzare al momento giusto.

Il mercato edile è un giungla insidiosa! All’inizio del gioco vi sarà dato un piccolo edificio che rappresenta la sede della vostra compagnia di costruzioni.
Dopo si potrà procedere solo con gli edifici più piccoli classificati come categoria di Bronzo. Ogni edificio costruito fornirà un certo numero di punti che andranno a sommarsi sul tabellone. Una volta raggiunto un certo numero di punti la compagnia potrà costruire anche altre categorie di edifici più grandi passando alla categoria Argento e poi alla Oro. Sarà permesso di demolire edifici di categoria Bronzo ed Argento per far spazio alle nuove costruzioni. Gli edifici della categoria Oro, invece, una volta costruiti non potranno più essere demoliti. Fra gli edifici della categoria Oro spiccano quattro edifici speciali chiamati Leggendari.
Questi saranno i veri giganti di New York City! E’ possibile costruire un solo edificio leggendario per giocatore e sarà molto difficile trovare lo spazio sufficiente per costruirlo. Tuttavia una volta piazzato un edificio leggendario i vostro punteggio schizzerà alle stelle!

Quando un giocatore ha posizionato tutti gli edifici presenti nel suo catalogo di possibili costruzioni fatta eccezione di quattro allora la partita termina.
Il vincitore sarà chi ha totalizzato più punti dalle costruzioni. A meno che…

Gli obiettivi speciali:

  • Prima che la partita cominci si devono infatti estrarre due carte a caso obbiettivi speciali. Una carta rappresenta una specifica via di Manhattan. Alla fine della partita quando si effettua il conteggio dei punti ogni giocatore riceve un punto bonus per ogni edificio collocato sulla strada sorteggiata. Una cosa certamente di cui tenere conto quando si acquisteranno i lotti di terreno.
  • La seconda carta sorteggiata contiene diverse sfide aggiuntive, come dare un certo numero di punti bonus a coloro che hanno realizzato più edifici della categoria di bronzo; oppure un punto bonus per ogni edificio della categoria Oro che sia confinante con solo altri edifici della stessa categoria e così via.New York 1901 è certamente un gioco che propone una sfida avvincente senza essere eccessivamente complicato.
    Per concludere vorrei porre l’attenzione su un’interessante modifica che è stata apportata al gioco originale al PisaCon 2016. Un ingegnoso gruppo di appassionati proprietari del negozio di fumetti e giochi da tavolo Mr. Manga a Bientina (Provincia Di Pisa) ha pensato di costruire con degli edifici in 3D: ebbene il risultato è stato così convincente da suscitare l’attenzione degli inventori originali del gioco Chenier La Salle e Vincent Dutrait che hanno risposto molto favorevolmente a questa iniziativa; probabilmente da questo fatto potrebbe nascere una futura espansione del gioco con nuovi edifici in 3D

Articolo a cura di Alessio Ceccotti

A che si gioca? New York 1901
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: