Continuiamo in questa #PokéWeek a presentarvi giochi dei pokemon fuori dalla serie regolare! Dopo Pokémon Stadium e Pokémon SNAP, ecco a voi Pokémon Pinball!

Anche questo presente nel celeberrimo giornaletto, Pokémon Pinball è una vecchia chicca per Game Boy Color (lacrime di nostalgia please)

 

Uscito nel 1999 ( arrivato in europa nel 2000), PP era appunto un flipper (ma va?) solo a tema pokémon, dove la palla era una poké ball e l’obiettivo far apparire (e poi catturare) i vari pokemon. (e ovviamente, fare un bel punteggio, ma siamo onesti: chissene). Il Punteggio valeva nella singola partita, ma il pokédex restava permanentemente salvato nella cartuccia.

Da buona tradizione, il gioco vantava la skin rossa e quella blu, che influivano sulla scelta di pokemon da catturare. Con i vari bonus, si poteva fare evolvere i pokemon catturati.

Simpatico da giocare con l’emulatore, anche oggi, per quanto la grafica sia invecchiata male.

Sfortunatamente il gioco non è disponibile per virtual consolle (Nintendo, che aspetti?) ma nel 2003 è stato oggetto del remake con Rubino e Zaffiro su Game Boy Advance. Per chi fosse interessato, qua c’è la lista di tutti i livelli bonus.

Perché nel 99 contava solo catturare Mew.
#PokéWeek: Pokémon Pinball
Tag:                                 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: