Ci siamo, ne parlavamo qui, ora è storia: i new 52 sono finiti (trovate qua il mio pensiero finale sull’operazione!), spazio al mega crossover Convergence che porterà ad un parziale reboot dell’universo DC.

La trama in pillole: Braniac ha catturato qualche città prevenienti da diversi universi\linee parallele\quelcheè e, giustamente, decide che devono combattere fra loro. #altrimentinonc’ègusto. Ne sopravviverà soltanto una.

Fine. Questa è la trama. Notti insonni per scriverla.

Fortunatamente, tutto ciò è una scusa per ripescare personaggi dalle varie continuity, quindi i vari Robin, i vecchi Titani, Oracolo, Wally West e compagnia…per poi reintrodurne qualcuno nell’universo canonico. E strizzare l’ochio ai grandi classici come Kingdome Come e Red Son.

Insomma, la MIA (un amico mi ha fatto giustamente notare che ciò che scriviamo nei blog alla fine è solo un’opinione e non la verità assoluta, ed è questo il bello del giochino!) opinione è che la main-story sia una cagata pazzesca

però i vari tie-in potrebbero essere molto interessanti…presto torneremo con qualche dettaglio in più!

Convergence: prime impressioni
Tag:             

Un pensiero su “Convergence: prime impressioni

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: