Tutti bravi a consigliare cose belle da leggere, eh? Ebbene, noi della redazione di The Nerd Experience (si, siamo ancora vivi nonostante la vita!) oggi vi consiglieremo cosa non leggere! E, come primo non-consiglio, una chicca speciale: Under Ninja!

Immaginate la situazione: pasquetta, un caldo infernale, treno in mezz’ora, ecco appare un autogrill libreria…ca va sans dire, mi ci fiondo! Mentre benedico l’aria condizionata, curioso fra i libri. La mia dolce metà mi ricorda che a casa ho una pila di libri che ormai va in prima elementare, e che non la smaltirò mai se per ogni volume che leggo continuo a comprarne due nuovi. Prendo nota della sensatezza dell’obiezione e mi fiondo fra i manga, al grido di “prendiamo un numero 1 a caso e che dio ce la mandi buona”. Un volumetto cattura la mia combinazione: ho un debole per il colorcode nero/verde (greenlanter’s light!)

Apro velocemente gogle: Under Ninja é un seinen che parla di una organizzazione paramilitare parallela di ninja! 6.9 euro dopo (sigh!), sono sul treno!

Ti aspettavi Naruto sotto steroidi, eh? E invece….

Le prime 10 tavole di Under Ninja partono bene – nella seconda guerra mondiale in Giappone era attivo un ordine scelto di ninja, temutissimi dagli alleati. Una volta finita la guerra i governi hanno fatto pressioni affinché questo corpo speciale venisse smantellato. Ma, ovviamente, i ninja sono ancora attivi fra di noi sotto copertura.

Pagina 10, sono fomentato. L’autore, tale Kengo Hanazawa (4 manga all’attivo, non ne ho sentito nominare neanche uno) ci presenta il protagonista, Kuro Kumogakure. Kuro é un ninja disoccupato 17enne, perché a quanto pare ci sono ninja di carriera e disoccupati, come se tutta la storia mondiale non avesse insegnato che i militari a casa a far nulla proprio non ci devono stare, al quale viene assegnata la prima missione dopo tanto tempo.

Da qui, la storia crolla a picco. Immaginatevi una Citroen C1 Portata a 151km orari e lanciata contro una scuola elementare: una tragedia.
Un intero volume di questo:

e questo:

Insomma, avete capito. La storia ci proverebbe anche a proseguire, viene tipo presentato un occidentale che vuole diventare un ninja (tagliando organi genitali maschili) ma niente, tornano scene così:

Ultime 5/6 pagine, l’autore si ricorda che magari dovrebbe almeno provare a convincere i lettori di comprare il secondo numero di Under Ninja, e tenta un cliffhanger inserendo un mistero legato al materiale della felpa del protagonista. Giuro. Mi rifiuto anche di allegare docuementazione fotografica.

Chiudo il fumetto, mi chiedo se qualcuno dei miei amici lo vorrà leggere prima di buttarlo via. Non mi viene in mente nessuno che mi stia così tanto sulle scatole da fargli perdere mezz’ora della sua vita.

Nota: Wikipedia mi informa che da Under Ninja verrà presto ricavato un’anime. Resto basito e faccio l’unica cosa che ha senso fare in queste situazioni: cercare una citazione dei Simpsons per chiudere questo articolo.

Consigli per i (non) acquisti: Under Ninja
Tag:                     

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: